Non avrei potuto essere più felice e orgoglioso per la distinzione di Giocatore dell’Anno ottenuta per la seconda volta da quando sono arrivato in Italia. Grazie mille per questo riconoscimento all’Associazione Italiana Calciatori, alla Juventus, ai miei compagni di squadra e ai nostri tifosi.

Permettetemi però che oggi dedichi questo premio a tutti quegli sconosciuti al grande pubblico che lavorano giornalmente affinché la Juventus sia uno dei più grandi club del mondo. Dietro la nostra gloria collettiva e i nostri trionfi individuali, c’è sempre un enorme entourage di professionisti che danno tutto loro stessi perché non ci manchi nulla. Oggi il mio ringraziamento va a questi volti meno visibili ma nondimeno importanti per i nostri successi. Sono degli autentici eroi.

Infine, desidero promettere a tutto l’universo bianconero che continueremo a lavorare  fino all’ultimo giorno perché possiamo ancora, tutti insieme, avere motivi per celebrare questa stagione.

Fino alla fine! 💪🏽👊🏽

Non avrei potuto essere più felice e orgoglioso per la distinzione di Giocatore dell’Anno ottenuta per la seconda volta da quando sono arrivato in Italia. Grazie mille per questo riconoscimento all’Associazione Italiana Calciatori alla Juventus ai miei compagni di squadra e ai nostri tifosi.

Permettetemi però che oggi dedichi questo premio a tutti quegli sconosciuti al grande pubblico che lavorano giornalmente affinché la Juventus sia uno dei più grandi club del mondo. Dietro la nostra gloria collettiva e i nostri trionfi individuali c’è sempre un enorme entourage di professionisti che danno tutto loro stessi perché non ci manchi nulla. Oggi il mio ringraziamento va a questi volti meno visibili ma nondimeno importanti per i nostri successi. Sono degli autentici eroi.

Infine desidero promettere a tutto l’universo bianconero che continueremo a lavorare fino all’ultimo giorno perché possiamo ancora tutti insieme avere motivi per celebrare questa stagione.

Fino alla fine! 💪🏽👊🏽